HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Produzione artistica e ricerca

EGGS project

È possibile suonare a corpo libero? Mediante l’uso di tecnologie a basso costo e alla portata di tutti, il progetto EGGS ha cercato di rispondere a questa domanda, dando voci nuove al corpo e creando suoni manipolabili all’ascolto.

Gestualità. Suono. Rappresentazione.

Ispirandosi a pratiche extra-musicali che vanno dalle arti visive alla ricerca informatica sull’interazione uomomacchina, il progetto EGGS rovescia il rapporto consueto tra corpo e musica, o meglio, tra corpo e suono. Grazie a semplici sensori e alle tecnologie digitali, il movimento del corpo di una danzatrice diventa generatore di suono. La coreografia quindi non è più costruita sulla musica, ma crea la musica come sua conseguenza e rappresentazione. Tale concetto esteso ad atti quotidiani, come per esempio il camminare, diviene un modo per potenziare la funzionalità ecologica dell’udito. Il suono prodotto mediante l’elettronica si trasforma in feedback percettivo della gestualità e ci permette di sviluppare con l’ascolto una maggiore consapevolezza di noi e delle nostre azioni. Ma è vero anche il contrario: attraverso l’agire gestuale e motorio possiamo approfondire conoscenza e rapporto con il suono. In quest’ottica la tecnologia sviluppata è pensabile come una risorsa che concorre all’apprendimento musicale, attraverso l’uso libero e astratto del corpo, senza i vincoli che caratterizzano posture e movimenti di chi suona uno strumento musicale.

 

Il progetto “Gestualità, Suono, Rappresentazione” è stato promosso dal Conservatorio “G. Tartini” di Trieste e cofinanziato dal Servizio istruzione, università e ricerca della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (ai sensi della l. r. 19/2004 art. 5 c. 12) e dalla Fondazione CRTrieste.

 

Coordinatore del progetto

Paolo Rodda

 

Responsabili scientifici

Cristina Fedrigo, Scuola di Didattica della Musica

Pietro Polotti, Scuola di Musica e Nuove Tecnologie

 

Ricercatori

Maurizio Goina, Scuola di Musica e Nuove Tecnologie

Sara Radin, Scuola di Didattica della Musica

 

Consulente coreografico e performer

Sarah Taylor