HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Produzione artistica e ricerca

Stagione autunno - inverno 2010

Nel segno di una proposta musicale eclettica, con omaggi e maratone interpretative per grandissimi autori, da Skrjabin e Schumann e con un occhio di riguardo alla musica jazz ed alle contaminazioni fra pianismo contemporaneo ed elettronica.

 

 Programma completo

 

Con venti concerti in programma da mercoledì 13 ottobre 2010 fino al 2 febbraio 2011 ripartono i “Mercoledì del Conservatorio”, promossi dal Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste, di scena come sempre nell’Auditorium del Conservatorio, in via Ghega 12 (dalle 20.30, con ingresso libero previa prenotazione - tel. 040.6724911).
 
A inaugurare l’intenso programma di questa nuova stagione di concerti sarà, mercoledì 13 ottobre, un evento d’eccezione, il Round about Skrjabin che impegna i musicisti Renato Strukelj al pianoforte, Saverio Tasca al vibrafono e Giovanni Maier contrabbasso, su musiche di musiche di Skrjabin-Strukelj. Si tratta del viaggio di tre musicisti jazz nelle atmosfere visionarie e mistiche del mondo musicale skrjabiniano. Il programma prevede elaborazioni ed improvvisazioni intorno ad alcuni dei Preludi del “primo Skrjabin” e a temi e frammenti tratti da alcune Sonate. Il progetto, ideato dal pianista udinese Renato Strukelj, si dimostra un “work in progress” musicale di particolare fascino. Le peculiarità e le caratteristiche del materiale musicale proposto unite alle modalità interpretative adottate dai tre esecutori gli conferiscono sicuramente un’aura di originalità. Decisamente stimolanti per questa performance l’esperienza e l’apporto creativo di musicisti del calibro di Saverio Tasca, considerato tra i migliori vibrafonisti in Italia e molto richiesto all’estero sia nell’ambito jazz che classico, e di Giovanni Maier, docente di Contrabbasso jazz presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste, che ha all’attivo numerosissime collaborazioni con i migliori jazzisti italiani ed internazionali e ha registrato centinaia di dischi per importanti etichette.
 
Spicca ancora in cartellone il concerto sinfonico che sigla l’inagurazione ufficiale dell’Anno Accademico 2010 – 2011 del Conservatorio Tartini, domenica 14 novembre in Sala Tripcovich, dalle 18 : Il Conservatorio di Trieste offre alla città uno spettacolo musicale con il Coro accademico e l’Orchestra degli studenti durante il quale saranno premiati i migliori diplomati del 2010, in un florilegio festoso di note. Si segnalano ancora i due appuntamenti con il Premio Pianistico Internazionale “Stefano Marizza”, promosso con l’Università Popolare di Trieste a ricordo il giovane artista triestino prematuramente scomparso: quest’anno si svolgerà dal 18 al 20 ottobre, e mercoledì 20 è in programma al Tartini il Concerto dei Premiati. Mercoledì primo dicembre, alle 16, di scena sarà la VI edizione del Premio Pianistico “Maria Grazia Fabris”, docente e concertista triestina. Il Premio è promosso dalla famiglia Gherbitz, in collaborazione con i Conservatori di Musica Tartini di Trieste e Tomadini di Udine. La selezione dei concorrenti, individuati dai due Conservatori della regione tra i migliori iscritti agli ultimi anni dei corsi di I livello delle rispettive Scuole di pianoforte, si svolge in forma pubblica presso l’Aula Magna del Conservatorio di Trieste.
 
Fra le proposte in cartellone, imperdibile lunedì 25 ottobre 2010, alle 20.30, lo straordinario Piano Recital del musicista Keith Tippett: una performance di piano jazz organizzata in collaborazione con Festival Jazz & Wine of Peace 2010. Pianista, compositore, leader di famose big band e didatta, Keith Tippett da oltre trent’anni è figura di primo piano nel jazz contemporaneo europeo e nella nuova musica, come pianista. Ha partecipato da protagonista a molte delle stagioni più creative della musica inglese: il rock progressivo e la cosiddetta scena di Canterbury, il jazz d’avanguardia, la musica improvvisata e la scena dei musicisti sudafricani. Dagli anni Settanta in avanti, con costante rigore e vitalità, Tippett ha legato il suo nome a quelli di John Surman, King Crimson, Elton Dean, Marc Charig, Mike Westbrook, Soft Machine; ha, inoltre, dato vita in trent'anni di carriera a varie formazioni musicali quali Centipede, The Ark, Tapestry, Mujician, Dedication Orchestra.
 
Ancora da segnalare, venerdì 15 ottobre il Concerto finale del Flute day, affidato al Trieste Flute Ensemble e al Tartini Flute Choir diretto da Giorgio Blasco. Mercoledì 27 ottobre dalle 18 alle 20.30 la maratona pianistica in omaggio a Robert Schumann, e venerdì 5 novembre ancora una dedica a Schumann con il concerto Widmung, protagonista il pianista Igor Cognolato. Mercoledì 10 novembre di scena sarà l’Ensemble MD7, diretto da Steven Loy su musiche di Kumar, Pérez-Tedesco, Kunieda, Gardella, Vrhunc, Rojaz, Perlongo, in collaborazione con Chromas -Associazione Musica Contemporanea. Mercoledì 17 novembre spazio a “Two Pianos Recital”, protagonisti Ruta e Sbignevas Ibelhauptas su musiche di Prokofev, Rachmaninov, Čiurlionis, Infante, in collaborazione con l’Accademia di Musica di Vilnius. Mercoledì 24 novembre un concerto dedicato a Live Electronics and Piano: l’evento incrocia il talento di Roberto Doati, impegnato a video e live electronics, e di Gianni Della Libera al pianoforte. Venerdì 26 novembre una proposta realizzata col Real Conservatorio Superior de Musica de Madrid riflettori su Zarzuela y Canción Española, con la cantante Elisa Belmonte accompagnata al pianoforte da Paolo Troian.  Venerdì 10 dicembre, il concerto La chitarra romantica e moderna, protagonisti Giovanni Settimo e Roxana Morcosanu su musiche di Turina, Castelnuovo-Tedesco, Giuliani, Ghedini, Mertz. Mercoledì 15 dicembre spazio al Jazz Ensemble del Conservatorio Tartini, e lunedì 20 dicembre si rinnova l’appuntamento con il tradizionale Concerto di Natale, ultima proposta 2010 per i ‘Mercoledì del Conservatorio’.
 
Il cartellone riparte mercoledì 12 gennaio con il Flute-Piano Duo composto da Chiara Pavan al flauto ed Eugenia Emma Canale al pianoforte: si tratta del Duo vincitore del Premio Nazionale delle Arti 2010 - Sezione Musica da Camera. Si esibiranno su musiche di Debussy, Reinecke, Dutilleux, Di Vincenzo, Boulez. Mercoledì 19 gennaio di scena il Violino-Piano Duo con Dorota Jasinska e Hiromi Arai, su musiche di Messiaen, Szymanowski, Fauré. Mercoledì 26 gennaio in collaborazione con Estonian Academy of Music and Theatre spazio al Guitar Recital di Heiki Mätlik, che si cimenterà su partiture di Bach, Reger, Pärt, Koshkin, Kangro, Hindemith, José, Ysaye. Lunedì 31 gennaio di scena il Piano Recital di Rosella Clini su musiche di Chopin, Ravel, Skrjabin, in collaborazione con Conservatoire Royal de Mons. Gran finale mercoledì 2 febbraio con il Piano Recital di Beatrice Rana, giovanissimavincitrice della Borsa di Studio “Orazio Fiume” ed. 2008-2009. A Trieste presenterà musiche di Beethoven, Liszt, Ravel, Bartók.